Pubblicazioni scientifiche

Stampa

 

Epistemologia della Gruppoanalisi - A confronto con Malcolm Pines

Il libro, che l’autrice incentra sul confronto con Malcolm Pines – medico gruppoanalista formatosi con Siegmund Foulkes – è di rottura rispetto alle abitualità che governano l’epistemologia generalista e rispetto al modello conoscitivo fondato sul rapporto bi-personale, riduttivistico e isolazionistico, medico-paziente.

L’epistemologia specialistica della gruppoanalisi consegna agli archivi il generalismo dell’epistemologia di Karl Popper che si occupa della psicoanalisi per sentito dire, ignorandone la metodologia, senza aver effettuato il Training analitico e senza aver partecipato a ricerche sul campo.

L’introduzione all’epistemologia specialistica della gruppoanalisi proposta in questo libro mette in evidenza gli elementi della nuova frontiera della conoscenza scientifica incentrata sulla circolarità dei molteplici fattori presenti nelle interazioni cliniche.

Maria Giordano è responsabile scientifico della “Sezione di Epistemologia Applicata” presso il Dipartimento di Scienze della formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari; professore ordinario di Teoretica ed Epistemologia delle Scienze Umane, conduce ricerche sul campo con gli scienziati e gli specialisti del settore clinico (vedi Prin Co-fin Miur). È psicologa e psicoterapeuta, Full Member della Group Analytic Society (Londra) dopo aver effettuato il Training gruppoanalitico con Alice von Platen.

Per FrancoAngeli ha pubblicato, tra gli altri volumi, Antipigmalione (2003), Burnout (2006), Epistemologia applicata (2010), I riduzionismi anti-conoscitivi e anti-scientifici (2011). Sempre per FrancoAngeli ha tradotto e pubblicato, di Jane Abercrombie, Anatomia del giudizio operativo (2003).

This book, based on a comparison between the author and Malcolm Pines – physician and group-analyst who has done training with Siegmund Foulkes, discovers the distortions underlying the generalist epistemology and proposes overcoming the knowledge model based on the doctor-patient relationship.

The specialized epistemology of group-analysis archives the generalist epistemology of Karl Popper that attend to psychoanalysis by hearsay, ignoring the methodology and without having done the analytical Training.

The volume offers an introduction to the specialized epistemology of group-analysis and highlights the elements of the most recent scientific knowledge focused on the circularity of the many factors present in clinical interactions.

Maria Giordano is the scientific coordinator of the “Sector of Applied Epistemology” at the Department of Science of Education, Psychology and Communication – University “Aldo Moro” of Bari; Full Professor of Theoretical Philosophy and Epistemology of Human Sciences. She conducts research with scientists and clinical specialists. Is psychologists and psychotherapist, Full Member of Group Analytic Society (London) after doing a group-analytical training with Alice von Platen. With FrancoAngeli has published, among other book, Antipigmalione (2003), Burnout (2006), Epistemologia applicata (2010), I riduzionismi anti-conoscitivi e anti-scientifici (2011). Also, with FrancoAngeli has translated and edited Anatomia del giudizio operativo (2003) by Jane Abercrombie.

 

Autore: Maria Giordano
Anno di Edizione: 2013
Pagine: 256
Codice ISBN: 9788820449605
Prezzo: € 32,00

______________________________________________________________

I Riduzionismi anti-cononoscitivi e anti-scientifici

I riduzionismi anti-conoscitivi e anti-scientifici

 

I riduzionismi anti-conoscitivi e anti-scientifici possono manifestarsi nella fase progettuale delle ricerche scientifiche di base e applicate oltre che nel corso del loro sviluppo e nella comunicazione dei risultati. Il libro delinea il ruolo che l'epistemologo professionista svolge nello smascherare tali riduzionismi mentre collabora sul campo della ricerca.

Rispetto ai problemi che gli "epistemologi generalisti" trattano in astratto e a posteriori, riguardanti la forma logica degli asserti o l'incommensurabilità dei paradigmi, l'epistemologo professionista interviene a costruire il "contesto della ricerca" insieme agli scienziati implicati nel progetto comune.

Distorsioni percettive e comunicative tra ricercatori e all'interno della comunità scientifica, estensione pervasiva delle metodiche tecnologico-strumentali, velleitarismo esplicativistico, soggiacenza a conformismi linguistici e teorici, divisioni e contrapposizioni, frammentazioni e riduzionismi pseudospecialistici, scolasticismo e abitudini di pensiero trasformati in schemi mentali e adoperati per esercitare potere conoscitivo, autoreferenzialità, sono solamente alcuni dei fattori di impedimento alla ricerca scientifica "sul campo" e che, di fatto, la trasformano nella sua parodia.

Il libro segue in itinere il lavoro dell'epistemologo professionista "in azione" all'interno del progetto di ricerca di interesse nazionale (Prin) co-finanziato dal Miur sul "Processo psicologico di Burnout nei professionisti d'aiuto".

 

Maria Giordano è responsabile scientifico della "Sezione di Epistemologia Applicata" presso il Dipartimento di Bioetica, Università di Bari; professore ordinario di Teoretica, insegna Epistemologia delle Scienze Umane e Teoria del Ragionamento; direttore del Centro Interuniversitario di Ricerca "Laboratorio di Gruppoanalisi ed Epistemologia" (www.cirlage.uniba.it); presidente del Master in Gruppoanalisi delle interazioni professionali; psicologa e psicoterapeuta, Full Member della Group Analytic Society di Londra. 
Per FrancoAngeli ha pubblicato Antipigmalione (2003); Ripensare il processo empatico (2004); Burnout (2006); Epistemologia applicata (2010). Sempre per FrancoAngeli ha tradotto e curato Abercrombie J., Anatomia del giudizio operativo (2003).

Anti-scientific and anti-knowledge reductionisms may occur during the planning stage of basic and applied scientific research, throughout its development and during the announcement of outcomes as well. The book outlines the role the professional epistemologist plays in disclosing those reductionisms while contributing to the fieldwork research.
Unlike the “general epistemologists” who deals in the abstract and retrospectively with problems concerning the logical form of statements or the immeasurability of paradigms, the professional epistemologist takes action in creating the "context of research" together with the scientists involved in the common project. 
The distortions in perceptions and communications among researchers and within the scientific community, the pervasive extension of technological and instrumental methods, the explicativistic vacuity, the subjugation to the linguistic and theoretical conformism, divisions and conflicts, fragmentation and the pseudospecialistic reductionism, scholasticism and the habits of thinking transformed into mental patterns and used to practice the power of knowing, self-referentiality; all of them are just some of the impending factors for the “fieldwork” research and, which, actually, turn it into its parody.
The book follows step by step the work of the professional epistemologist "in action" within the Research Project of National Interest (PRIN) on the "Psychological processes of Burnout in professional helpers." co-sponsored by the Ministry of Education.


Maria Giordano is scientific responsible for the "Section of Applied Epistemology" at the Department of Bioethics, University of Bari; As Professor of Theoretic, she teaches Epistemology of Human Sciences and Theory of Reasoning; Director of the Inter-university Centre of Research "Laboratory of Group Analysis and Epistemology" (www.cirlage.uniba.it); Head of the Master in Group Analysis of professional interactions; Psychologist and Psychotherapist; Full Member of the Group Analytic Society of London. 
With FrancoAngeli has published Antipigmalione (2003); Ripensare il processo empatico (2004); Burnout (2006); Epistemologia applicata (2010). Also for FrancoAngeli has translated and edited Abercrombie J., Anatomia del giudizio operativo (2003).

 

Autore: Maria Giordano
Anno di Edizione: 2011
Pagine: 256
Codice ISBN: 9788856834444
Prezzo: € 34,00

______________________________________________________________

Ripensare il processo empatico - Dal contagio empatico al processo di burnout

 

Il medico, lo psicologo, il docente, ecc., allorquando percepiscono in se stessi l’assenza o il degrado della risorsa empatica diventano consapevoli, in quello stesso momento, della necessità di doverla acquisire tra gli strumenti operativi indispensabili di cui disporre nel corso del loro arduo lavoro di professionisti dell’aiuto.

Tuttavia, benché il suo deficit sia tra le cause non secondarie dell’insorgenza del disagio lavorativo o di quella che è chiamata la condizione di burnout, raramente accade che tali professionisti ammettano che la propria capacità empatica sia carente, danneggiata o addirittura esteriorizzata nelle forme del contagio empatico.

Il testo analizza – attraverso il ripensamento della matrice teoretica e dei rivolgimenti epistemologici che hanno condotto alle più aggiornate conoscenze del processo empatico – le condizioni che ne determinano la distruzione, la deviazione, la sospensione e la rottura.

La metodologia gruppoanalitica foulkesiana – che l’autrice rivisita nella sua dimensione più attuale – concepisce e organizza l’unico training formativo che permettendo il disapprendimento degli schemata consente ai professionisti d’aiuto di acquisire o ri-acquisire la capacità empatica e proteggersi dal rischio burnout

 

Maria Giordano insegna Teoretica e Epistemologia delle Scienze umane presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari dove ha istituito il Centro Interdipartimentale di Ricerca “Laboratorio di Gruppoanalisi ed Epistemologia”. E’ full member della Group Analytic Society-London. Tra gli ultimi lavori pubblicati: Einfühlung e processo implicativo (Laterza, Bari, 2000); “Il contagio empatico. Coinvolgimento individuale e risonanza gruppale”, in Anti¬pigmaglione. Gruppoanalisi e rivoluzione formativa (Angeli, Milano 2003).

 

The doctor, psychologist, teacher, etc., when they perceive themselves in the absence or degradation of the empathic resource, they become aware, at the same time, of the necessity to acquire it trough the operational necessary tools to use during their hard work of aid professionals.
However, although its deficit is among the causes of occupational stress or, what is called, the burnout condition, it rarely happens that these professionals admit that their capacity for empathy is lacking, damaged or even externalized in the form of contagion empathic.
The text analyzes - by rethinking the theoretical matrix and epistemological upheavals that led to the most update knowledge of the empathic process - the conditions that cause the destruction, diversion, suspension and breaking.
The foulkesian group-analysis methodology that the author revisits in its most current dimension, conceives and organizes the only educational training that allows aid professionals to acquire or re- acquire the capacity for empathy and to protect themselves from burnout risk.

Maria Giordano teaches Theoretical and Epistemology of Human Sciences at  the Faculty of Education of University of Bari, where she established the Interdepartmental Research Center  “Group-Analysis and Epistemology Workshop”.

She is full member of the Group-Analytic Society  - London. Among her most recent published works: Einfühlung and implicative process (Laterza, Bari, 2000), "The empathic contagion.  Individual involvement and group resonance", in Antipigmaglione. Group-analysis and training revolution (Angeli, Milan 2003).

 

Autore: Maria Giordano
Anno di Edizione: 2009
Pagine: 160
Codice ISBN: 9788846460509
Prezzo: € 20,00

______________________________________________________________

Burnout Seminario gruppoanalitico nazionale. Da Franco Fornari precursore alle nuove conoscenze scientifiche

 

Il volume raccoglie gli interventi al Seminario Gruppoanalitico Nazionale su Burnout. Da FrancoFornari precursore alle nuove conoscenze scientifiche nel quale sono presentati i primi risultati della ricerca PRIN (Preminente Interesse Nazionale), cofinanziata dal MIUR 2003-2006, sul "Processo di burnout nei professionisti d'aiuto".
Le precedenti ricerche sul burnout, poiché esulano dal campo psicologico clinico, sono del tutto insufficienti per comprendere la complessità del fenomeno e organizzare un'efficace strategia di formazione, prevenzione e trattamento. 
Lo psicologo, il medico, l'insegnante, l'educatore, ecc., incontrano sempre maggiori difficoltà e sofferenza nel prendere in carico la domanda d'aiuto del paziente o dell'utente e promuovere il cambiamento formativo e terapeutico che viene loro richiesto.
Il volume pone al centro dell'attenzione l'esperienza dei professionisti d'aiuto comunicata mediante interventi preordinati riguardanti la propria casistica. Riconosce in loro i principali protagonisti della psicoterapia gruppoanalitica formativa che persegue l'obiettivo di prevenire il burnout.
Il testo pone le basi metodologiche e teoriche per creare, attraverso la cadenza annuale dell'innovativa istituzione in Italia del Seminario Gruppoanalitico Nazionale, lo spazio organizzativo in cui favorire l'incontro tra l'esperienza diretta, professionale, formativa, clinica e psicoterapeutica, e la ricerca scientifica, al fine di promuovere una nuova profonda cultura della consapevolezza di prevenzione del burnout.

Maria Giordano è full member della Group Analytic Society (London). Psicoterapeuta gruppoanalista, direttore del CIRLaGE, è professore ordinario a Scienze della Formazione dell'Università di Bari. Per i nostri tipi, ha pubblicato: Ripensare il processo empatico. Dal contagio empatico al burnout (2004).
i saggi in volumi collettanei e di comunicazioni a convegni in Italia e all'estero.

 

Autore: Maria Giordano
Anno di Edizione: 2006
Pagine: 240
Codice ISBN: 9788846479419
Prezzo: € 30,50


 

Anatomia del giudizio operativo

Anatomia del giudizio operativo è un microcosmo di ricerche e applicazioni che portano una grande rivoluzione scientifica ed epistemologica nel modo di considerare l'interazione formativa e i principali processi che ne fanno parte: il processo percettivo, di apprendimento e di rimemorazione.
Il medico, lo psicologo, il chirurgo, lo psicoterapeuta, il docente - tutti gli operatori delle professioni di aiuto ( helping professions ) dai cui giudizi operativi dipendono la sopravvivenza e il benessere di tante persone - sono al centro delle applicazioni e delle ricerche che rendono Anatomia del giudizio operativo un libro di grande attualità.


Nel "giudizio operativo" converge sinergicamente il ventaglio delle risorse personali e professionali che consentono all'operatore delle helping professions di intervenire con la strategia più efficace al momento opportuno.
Jane Abercrombie propone - attraverso la ricchezza straordinaria delle analisi che evidenziano i processi consci e inconsci che intervengono nel giudizio operativo - la metodologia gruppoanalitica foulkesiana come la più idonea e la più incisiva a formare e aggiornare la mente operativa di questi professionisti.
Le nuove generazioni e i professionisti già in carriera - che hanno in passato purtroppo usufruito dei corsi universitari fondati sulla desueta didattica declamatoria - nel seguire tale innovativo percorso formativo sanno che garantiscono a se stessi la prospettiva di realizzare la propria intenzionalità professionale e, nel contempo, si assicurano la capacità di prevenire le sofferenze da burnout .

Jane Abercrombie (1900-1985), biologa, ha insegnato presso le Facoltà mediche inglesi. Ha introdotto e applicato gli elementi fondamentali della gruppoanalisi in campo universitario, insegnando sia agli studenti sia ai docenti attraverso la metodologia dei "piccoli gruppi analitici di libera discussione". Membro fondatore della Group-Analytic Society di Londra, ne è stata il presidente dal 1980 al 1983.

Alberto Patella è gruppoanalista, Full Member della Group Analytic Society di Londra. È professore associato di Psicologia clinica nel Dipartimento di Scienze neurologiche e psichiatriche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Bari. È presidente dell'Istituto GruppoAnalitico Italiano di Bari. Tra le pubblicazioni più recenti: La Formazione del medico alla relazione psicologica. Large, Median and Small Group Foulkes , Adriatica Universitaria Editrice, Bari, 2000.

 

Anatomy of operational judgment is a microcosm of research and applications that bring a great scientific and epistemological revolution in the way we consider the interaction and the main formative processes that belong to it: the process of perception, analysis and recollection.
The doctor, psychologist, surgeon, psychotherapist, teacher - all players of the helping professions ( helping professions ) from whose judgments are dependent the survival and well-being of so many people - are at the center of research and applications that make this book very timely.
In the operational judgment synergistically converge the range of personal and professional resources that allow operators of the helping professions to intervene at the appropriate time with the most effective strategy.
To form and refresh their operating mind, Jane Abercrombie offers - through extraordinary richness of the analysis that show the conscious and unconscious processes involved in the operational judgment - the foulkesiana group - analysis methodology as the most appropriate and the most effective.
The new generations and professionals already in career - that, in the past, unfortunately have made use of university courses based on the old-fashioned teaching declamatory - they follow this innovative training program to ensure themselves to know the prospect of achieving its professional intent and, at the same time, to prevent suffering from burnout.


Jane Abercrombie (1900-1985), a biologist, taught at the Medical Schools in England. She introduced and applied the basic elements of group analysis in academic fields in teaching both students and teachers through the “free discussion in small analytic groups”. A founding member of the Group-Analytic Society in London, she was the chairwoman from 1980 to 1983.

Alberto Patella is a group-analyst, Full Member of the Group Analytic Society in London. He is an Associate Professor of Clinical Psychology at the Department of Neurological and Psychiatric Sciences, School of Medicine and Surgery at the University of Bari. He is President of the Italian Group-Analytic Institute in Bari. Among his most recent publications: La Formazione del medico alla relazione psicologica. Large, Median and Small Group Foulkes, Adriatica Universitaria Editrice, Bari, 2000.

 

Autori: Leonardo Ancona, Maria Giordano, Giovanni Guerra, Alberto Patella, Alice von Platen
Anno di Edizione: 2003
Pagine: 272
Codice ISBN: 9788846449962
Prezzo: € 32,00

______________________________________________________________

Antipigmalione. Gruppoanalisi e rivoluzione formativa

 

Le scoperte introdotte dal Metodo Gruppoanalitico costituiscono una rivoluzione epocale rispetto al tradizionale modo in cui la Persona, la Collettività e l'Istituzione concepiscono i rapporti che intercorrono nella relazione formativa.
Pigmalione proietta sulla statua la propria verosimiglianza e pretende di reimpossessarsene. Il formatore percepisce nel formando la propria diversità e ne ostacola o favorisce il percorso di autodeterminazione.
Assecondare il contagio empatico irriflesso e collusivo comporta per l'operatore il rischio di compiacere e rinforzare le resistenze all'apprendimento efficace.
Il cambiamento formativo - che ha le sembianze della necessità - richiede, al contrario, l'impellenza del disapprendimento. 
Cinque psicoanalisti di gruppo, docenti universitari di lunga esperienza didattica, contribuiscono a impiantare nel Centro Interdipartimentale "Laboratorio di GruppoAnalisi ed Epistemologia" dell'Università di Bari lo spazio per la ricerca e le applicazioni sui processi formativi. Originale, ricco di risorse conoscitive e di suggestioni operative, questo spazio coinvolge tutti gli operatori delle helping professions alle prese con l'integrazione della propria identità di ruolo e con le estenuazioni derivanti dagli ostacoli che incontrano nel proprio lavoro.

Leonardo Ancona , membro della Group Analytic Society - London, professore emerito di Psichiatria e Psicologia presso la Facoltà di Medicina - Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. 
Maria Giordano , membro della Group Analytic Society - London, professore ordinario di Teoretica e Epistemologia delle Scienze Umane alla Facoltà di Scienze della Formazione - Università di Bari. 
Giovanni Guerra , membro ARIP (Association pour la Recherche et l'Intervention Psychosociologique), professore associato di Psicologia alla Facoltà di Medicina - Università di Firenze. 
Alberto Patella , membro della Group Analytic Society - London, Presidente dell'Istituto Gruppoanalitico Italiano - Bari, Professore Associato di Psicologia Clinica alla Facoltà di Medicina - Università di Bari. 
Alice von Platen , psicoanalista e gruppoanalista della Group Analytic Society - London

 

The discoveries made by the Group-Analytic Method represent a real turning point towards how Person, Community, Institutionalised job, perceive relations existing in the educational relationship.
Pygmalion projects onto the statue its own likeness claiming to seize it back. The trainer perceives in the trainee the diversity and fosters or hinders the trainee’s self-determination path. Indulging with the instinctive and collusive empathic influence involves the risk for the operator of pleasing and strengthening the resistances for an effective learning. On the contrary, the formative change – in the shape of necessity – requires the urgency of the unlearning. Five Group-Psychoanalyst, University professors with a long lasting experience in teaching, help to set up on "Laboratorio di GruppoAnalisi ed Epistemologia" at University of Bari the space for research and applications to the formative process. This genuine space, full of fact-finding resources and operational suggestions, involves all the operators of the helping professions who deal with the integration of their own role identity and with the exhaustions arising from the obstacles they find in their jobs.

 

Autori: Leonardo Ancona, Maria Giordano, Giovanni Guerra, Alberto Patella, Alice von Platen
Anno di Edizione: 2003
Pagine: 272
Codice ISBN: 9788846449962
Prezzo: € 32,00

______________________________________________________________

Einfühlung e Processo Implicativo - Matrice Teoretica per il Cambiamento Formativo

 

Il volume raccoglie i Seminari 1992-2000 riguardanti alcuni aspetti operativi attraverso cui la Matrice Teoretica contemporanea mantiene in auge la propria attualità ed inerenza alla vita scientifica e culturale, collettiva e sociale: in particolare viene esplorato ed approfondito il ruolo e la funzione che essa svolge all'interno dei processi di cambiamento formativo.
Il punto di partenza da cui muove la ricerca è il luogo concettuale e simbolico in cui questa riflessione è maturata: la matrice teoretica pugliese in quanto appartenente alla cultura italiana ed europea che, a sua volta, dialoga intensamente con le altre culture extraeuropee.
La trattazione trova le proprie risorse nella sinergia tra sapere teoretico ed epistemologico e modello teorico ed applicativo della didattica Foulkes-Abercrombie della Group Analytic Society e del Tavistock Institut di Londra.
Il libro si rivolge a coloro che avvertono l'esigenza del cambiamento formativo: coloro che frequentano l'istituzione universitaria come studenti o coloro che chiedono una specializzazione, un perfezionamento o un aggiornamento in quanto si apprestano a svolgere o già svolgono una tra le helping professions in Enti pubblici o privati, nelle Istituzioni scolastiche o nei Centri di assistenza e volontariato, negli Istituti di Riabilitazione ed Accoglienza, e in quant'altro afferisce al pubblico o al privato.

Maria Giordano è docente di Teoretica e Filosofia della Scienza presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bari. Ha promosso la costituzione del 'Seminario di Epistemologia e Scienze Psicologiche' di cui ha curato le pubblicazioni collettive: Bisogno di scuola (Bari, 1980); Tempo e inconscio (Napoli, 1984); Episteme e inconscio (Lecce, 1990). Ha istituito il "Laboratorio di Gruppoanalisi ed Epistemologia" ed il "Corso di Perfezionamento in Filosofia del Contesto Formativo e delle Dinamiche Interpersonali e Gruppali". È membro ordinario della Group Analytic Society (GAS) di Londra fondata da Siegmund Foulkes. Tra i volumi pubblicati: Cartesio epistemologo (Bari, 1980); Il dialogo inespresso (Lecce, 1993); Cartesio. La filosofia come psicodramma: fictio e realtà psichica (Lecce, 1994).

 

This volume collects the Seminars occurred from 1992 to 2000 concerning some operational aspects through which the contemporary Theoretical Matrix keeps at the height its own topicality and pertinence to the scientific and cultural, collective and social life: particularly, in those workshops, were thoroughly examined and investigated the role and the function the Theoretical Matrix plays within the processes of formative change.
The starting point for the research is the conceptual and symbolic place where this reflection worked out: the Apulian Theoretical Matrix belonging to the Italian and European culture, which in turn vibrantly converses with other non-European cultures.
This dissertation finds its assets in the synergy between the theoretical and epistemological knowledge and the theoretical and application model of the Foulkes-Abercrombie didactics in the Group Analytic Society and in the Tavistock Institute in London. This book is addressed to those who feel the need of the formative change: to those who attend the University as students or to those who look for specialization, Post Degree Specialization Course or continuing education as they get ready to or already operate in one of the helping professions in public or private sectors, in educational institutions, in the help and volunteers centres, in the reception and rehabilitation institutes, and anything relating to the public or the private sector.

Maria Giordano is Professor of Theoretics Philosophy of Science at the Department of Educational Sciences at University of Bari. She promoted the establishment of the 'Seminar on Epistemology and Psychological Sciences' editing the collective publications: Bisogno di scuola (Bari, 1980); Tempo e inconscio (Napoli, 1984); Episteme e inconscio (Lecce, 1990). She established the "Group Analysis and Epistemology Laboratory" and the “Post Degree Specialization Course in Philosophy of Formative Context and of Interpersonal and Group Dynamics”. She is full member of Group Analytic Society (GAS) in London founded by Siegmund Foulkes. Among her publications: Cartesio epistemologo (Bari, 1980); Il dialogo inespresso (Lecce, 1993); Cartesio. La filosofia come psicodramma: fictio e realtà psichica (Lecce, 1994).

 

Autori: Maria Giordano
Anno di Edizione: 2000
Pagine: 332
Codice ISBN: 9788882311155
Prezzo: 14,50

______________________________________________________________